giovedì 4 gennaio 2007

Le mucche causano l'effetto serra


Siamo testimoni di sempre più effetti dell'inquinamento globale, dagli iceberg grandi come la provincia di ferrara che si staccano dal polo nord, alla mancanza di neve in montagna fino alle temperature primaverili di natale.
Come fare a ridurre questi gas sera che tanto nuociono al nostro beneamato pianeta?
Gli americani non hanno nessuna intenzione di acconsentire ai protocolli di Kyoto, e i cinesi in via di sviluppo stanno bruciando qualsiasi cosa che hanno a tiro pur di produrre energia per le loro industrie.
Fortunatamente Studio Aperto ha trovato il modo migliore che rompere le scatole ai potenti del pianeta!
Tutti sanno che i peti sono un miscuglio di gas (in alcuni casi letali) contenenti metano, un gas serra. Pensate ora a uno dei più grandi e numerosi mammiferi che camminano sul pianeta: ebbene si, la mucca!
Pensate ora alla quantità di metano che una mucca può generare ed emettere inquinando irremidiabilmente il pianeta...veramente impensabile non trovate?
Non sono le industrie allora, ma le mucche le principali assassine della natura; non fatevi ingannare dal campanaccio innoquo, dal muso simpatico o da verso inoffensivo che emettono, questi animali stanno attentando alla vita del pianeta e devono essere fermate per dare modo ai nostri figli di vivere in un pianeta sano.
Da quì le varie teorie degli specialisti biologi del CNR per la riduzione mondiale di emissioni di peto bovino:

1) L 'eliminazione totale di tutti i mammiferi più grandi di un pastore tedesco (esclusi i delfini e l'uomo), cominciando dalle mucche, in modo da ridurre drasticamente le emissioni di peti inquinanti;

2) La stesura di una dieta a zona per questi mammiferi killer, riducendo i carboidrati e di conseguenza eliminando i peti assassini.

Se siete alleatori, in nome del nostro pianeta, dovete subito adottare una di queste due soluzioni prima che sia tropo tardi!
Se non lo siete, beh cercate di fare il possibile tenendo la finestra del bagno chiusa in modo che il metano non esca a distruggere iceberg, o magari denunciando alle autorità competenti uomini che petano in continuazione. Tutti uniti possiamo farcela!
Per fortuna c'è Studio Aperto a dirci queste cose...

3 commenti:

Nex ha detto...

UN link voglio un link

antares ha detto...

in effetti l'avvilente panorama di una metropoli tenuta in vita dai peti e dalle oscure esalazioni emesse da innoqui animali da cortile proposto dall'ultimo episodio della serie "Mad Max" metteva in luce agghiaccianti interrogativi sulla qualità del "clima" cittadino... ma ora grazie a Studio Aperto è tutto chiaro!

Maestro Pigi ha detto...

Studio Aperto ha 'stranamente' ingigantito la xcosa delle immissioni dei peti bovini...
In effetti a San Joaquin Valley è presente uno dei più grandi allevamenti bovini degli Stati Uniti, e sempra che l'inquinamento in quella valle sia paragonabile all'aria di Los Angeles proprio per le emissioni delle mucche...
Per Nex, ecco il link all'articolo:

http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/scienza_e_tecnologia/cows/cows/cows.html